La mamma avvertì Murdoch: non comprare News of the World

La donna, 102 anni, ha detto: questo acquisto quasi “mi uccise”

Roma, 21 lug. (TMNews) – La mamma lo aveva avvertito più di 40 anni fa: l’acquisto del tabloid inglese News of the World lo avrebbe coinvolto in “uno scandalo politico e mediatico senza precedenti su entrambe le sponde dell’Atlantico”. E forse, guardandolo martedì scorso davanti al Parlamento britannico, Elisabeth Murdoch, 102 anni, avrà  pensato: “Te lo avevo detto”. Perchè nel libro uscito in Australia nove anni fa sulla dinastia Murdoch, la mamma di Rupert ammise che l’acquisto del tabloid, già  soprannominato ‘News of the Screws’ (notizie delle scopate, per lo spazio dedicato agli scandali a sfondo sessuale) o ‘Screws of the News’, quasi “mi uccise”. All’autrice Julie Browing, la donna riferì di averne discusso con il figlio Rupert, il quale giustificò il contenuto del giornale così: “Ci sono decine di migliaia di persone che vivono a Londra o in Inghilterra che non hanno nulla nella loro vita e che vogliono questo genere di cose”. Spiegazione ritenuta insoddisfacente da Elisabeth Murdoch, riporta oggi il Daily Beast, tanto che in una rara intervista rilasciata otto anni fa sempre all’autrice del libro, ammise di essere preoccupata per la propensione del figlio verso un giornalismo invadente: “Mi dispiace per questo, anche se non cambia il mio grande affetto per lui e il mio sostegno”. “Credo che invadere la privacy delle persone sia la cosa peggiore da fare, perchè da questo poi discende tanto altro – aggiunse – credo che la privacy sia un diritto di tutti. Veramente”. Nelle ultime settimane, Elisabeth Murdoch, che vive in Australia, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. “La signora Elisabeth non rilascerà  più interviste”, ha fatto sapere la sua assistente personale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo