Microsoft/ Utili saliti del 30%, nonostante calo vendite Windows

Profitti cresciuti a 5,87 mld dollari,69 centesimi per azione

New York, 22 lug. (TMNews) – I profitti di Microsoft nel quarto trimestre dell`anno fiscale sono cresciuti del 30%. Il colosso informatico ha però riportato un calo nelle vendite del sistema operativo Windows, a cui ha controbilanciato la forte domanda per tecnologie aziendali e le console per videogame. Gli utili sono stati di 5,87 miliardi di dollari, 69 centesimi per azione, rispetto ai 4,52 miliardi di dollari, 51 centesimi per azione, dello stesso periodo dell`anno precedente. Il gigante tecnologico dello stato di Washington ha riportato che al 30 giugno 2011 il giro d`affari è aumentato dell`8% a 17,4 miliardi di dollari. Il risultato è superiore alle previsioni degli analisti che avevano stimato una crescita ferma a 17,2 miliardi, mentre i profitti non hanno raggiunto i 59 centesimi che gli esperti si attendevano. Il direttore operativo, Kevin Turner, non sembra preoccupato per il calo delle vendite e per i pochi successi nel settore internet, nonostente il grande sforzo economico per imporsi sul mercato contro Google, “continuiamo a vedere una forte crescita di tutti i nostri prodotti”, ha commentato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)