TLC: LA BANDA LARGA DI VODAFONE TORNA IN BASILICATA

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – La banda larga di Vodafone fa tappa ancora una volta in Basilicata. Con la copertura di Garaguso, comune con 1161 abitanti in provincia di Matera, prosegue il progetto di Vodafone Italia per superare il digital divide portando la banda larga in 1000 Comuni nei prossimi tre anni, iniziativa alla quale cittadini e amministrazioni locali hanno risposto con entusiasmo segnalando oltre 3000 Comuni. “In Italia – ha spiegato il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo – circa l’11 per cento della popolazione e’ in ‘digital divide’. Non ha cioe’ accesso a internet veloce. E non puo’ quindi usufruire dei moderni servizi di comunicazione elettronica: dalla pubblica amministrazione digitale ai social network al commercio elettronico. Molti, ancora oggi, sono i Comuni lucani che si trovano in questa condizione”.
“Per cui – ha aggiunto il governatore lucano – e’ encomiabile l’impegno di una societa’ privata come Vodafone che, a proprie spese, e con l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia, come quella Radio, Umts ed evoluzioni successive, sta colmando questo divario anche in Basilicata”. Ad oggi infatti, dodici comuni lucani hanno l’accesso ad internet veloce in casa e in mobilita’. Si tratta di Noepoli, Cancellara, Montemilone, Vaglio di Basilicata, Maschito, Ruvo del Monte, Pietrapertosa, Craco, Gorgoglione, Tolve, Aliano e Garaguso “E’ un segnale importante – ha sottolineato De Filippo – che merita l’apprezzamento delle popolazioni locali e dei loro amministratori. E sono sicuro che anche grazie alla fine del digital divide, molti di quei 1000 comuni, a partire dai tredici centri lucani coinvolti nell’iniziativa di Vodafone, potranno porre le premesse per uno sviluppo solido e duraturo di tante piccole aziende, degli artigiani e dei commercianti locali cui fino ad oggi erano state precluse importanti occasioni di business”.
“Oggi con la copertura di un altro comune lucano, siamo a 12 municipalita’ che, grazie alla banda larga di Vodafone, hanno superato il divario digitale – sottolinea Mauro Tornatore, direttore Regione Sud di Vodafone Italia -. Questa iniziativa, rappresenta il nostro contributo concreto per portare accesso veloce al web in zone ancora prive di banda larga e che e’ stata premiata, nelle diverse tappe su tutto il territorio, dall’entusiasmo di cittadini e Pubblica Amministrazione, che possono cosi’ valorizzare a pieno le potenzialita’ delle comunita’ locale”. “Insieme all’innovazione tecnologica legata alla realizzazione di un’infrastruttura di rete all’avanguardia – continua Tornatore – crediamo sia indispensabile mettere a disposizione anche strumenti che contribuiscano a colmare le differenze tra le generazioni e che aiutino a utilizzare la rete in modo consapevole e responsabile”.