TELECOM: PATUANO “COSI’ FORMIAMO I DIRIGENTI DEL FUTURO”

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – “Noi abbiamo bisogno degli studenti e gli studenti hanno bisogno di noi, si tratta di un’ottima congiunzione astrale”. Lo afferma l’amministratore delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, per il quale quello firmato con i sindacati sulla formazione e l’inserimento lavorativo dei giovani e’ “un accordo dal valore simbolico” per le grandi aziende italiane: “Con misure concrete proviamo ad aprire la strada, speriamo di iniziare una stagione nuova”. “Negli anni passati abbiamo fatto i conti con le difficolta’, i dipendenti si sono fatti carico di accompagnarci in un percorso non agevole, abbiamo lavorato bene per mettere in ordine l’azienda – prosegue -. Adesso possiamo guardare in avanti, impegnarci nella ricerca di talenti. Investiremo 7,5 milioni in 3 anni coinvolgendo 360 giovani. Tra loro 95 dottorandi, laureati in ingegneria ed economia, individuati da u universita’ che vanno dal Nord al Sud del Paese. Si tratta del top, impegnato a lavorere su progetti da noi selezionati. Inoltre 65 giovani parteciperanno a master e 200 giovani saranno coinvolti nell’apprendistato ad alto livello”. “L’intesa con il sindacato prevede l’assunzione di 50 giovani, ma si tratta di un impegno minimo. Conto di raddoppiare questo numero – spiega Patuano -. Tra loro ci saranno i dirigenti del futuro, vogliamo ricostruire un circolo virtuoso partendo dalla formazione on the job, fatta in azienda. Non va trascurato il fatto che i dottorandi riceveranno mille euro al mese, i partecipanti al master tra gli 800 e i mile euro, egli apprendisti 800 euro”.