RAI: GIULIETTI-VITA “RUFFINI VERSO DIMISSIONI ‘SPONTANEE’?”

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – “Non sappiamo ancora se il direttore di Raitre Paolo Ruffini, colui che tra mille difficolta’ e pressioni e’ riuscito mirabilmente ad assicurare l’autonomia editoriale della rete, decidera’ o meno di passare a La7. E in ogni caso in questo momento non ci interessa per nulla il consueto toto nomine. Ci interessa semmai affermare un concetto: qualora Ruffini dovesse andarsene non ci vengano a raccontare la favola della libera scelta: si trattera’, anche in questo caso, di dimissioni ‘spintanee’ determinate da una ininterrotta campagna di mobbing che ha costretto il direttore e l’intera rete a passare intere giornate a difendersi dagli attacchi provenienti dall’azienda medesima”. Lo affermano in una nota il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti e il senatore Pd Vincenzo Vita. “Ci riferiamo alle modalita’ che hanno portato all’uscita di Roberto Saviano, ai tentativi di estromettere Milena Gabanelli e Serena Dandini e persino al rischio di perdere le trasmissioni di Fabio Fazio. Non solo, l’azienda – proseguono – non ha mai tutelato il direttore di Raitre, la rete, tutti quegli autori e giornalisti ogni qual volta sono stati proditorialmente aggrediti dai mazzieri del conflitto di interessi e dal medesimo presidente del Consiglio. Qualsiasi cosa decida Ruffini questa non e’ una vicenda privata ma riguarda il servizio pubblico e il futuro di una rete piu’ volte indicata come un’esperienza alla quale mettere fine”.

(ITALPRESS).