MEETING: MEDIA A CONFRONTO, ASSICURARE CERTEZZA NOTIZIE

PREZIOSI (GR RAI) E CUSENZA, RISPETTARE L’INDIVIDUO

(ANSA) – ROMA, 23 AGO – I media hanno il compito di assicurare ai propri lettori o ascoltatori la certezza della notizia: o almeno che le informazioni vengano verificate al massimo. E’ l’impegno che il direttore di Radio1 e del Giornale Radio Rai Antonio Preziosi ed il direttore de ‘Il Mattino’ Virman Cusenza hanno assunto al Meeting di Cl. “La certezza che noi possiamo dare – ha spiegato Preziosi – é che le notizie dei nostri giornali radio sono certificate, verificate e credibili”. E, ricordando che il motto di Radio1 é ‘la notizia non puo’ attenderé, Preziosi ha illustrato il suo ‘modello’ di radio all news. Un canale radiofonico sempre in diretta, è il ‘modello Preziosi’, deve “arrivare primo sulla notizia, ma tutte le notizie devono essere valutate e verificate. Noi non vogliamo arrivare primi a discapito della veridicità . Rifiutiamo la superficialità  e cerchiamo di avere il massimo rispetto dell’individuo”. Insomma, ha concluso, “la notizia non può attendere a Radio1, ma può attendere se non è verificata”. Per il direttore de ‘Il Mattino’ “il giornalista è un raccontatore di fatti che vanno verificati”; e quindi “la verifica della notizia è essenziale anche se spesso una conferma al mille per mille non è possibile”. La carta stampata, che spesso si trova a fare un lavoro mediato da altri media, ha chiarito Virman Cusenza, “ha il dovere di dedicarsi all’approfondimento, di non essere dipendente dalle altre fonti e di elaborare un proprio lavoro di scavo e di ricerca. E questo purtroppo talvolta non succede”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo