TLC: INTEROUTE, PROSEGUE TREND CRESCITA DI FATTURATO E UTILE

Condividi

(ANSA) – ROMA, 29 AGO – Interoute, divisione italiana dell’operatore pan-Europeo di telecomunicazioni presente in 29 paesi, conferma per i primi sei mesi del 2011 il trend di crescita del fatturato del 2010, che si è chiuso con un utile ante imposte di 1,45 milioni – valore più che raddoppiato rispetto ai risultati del 2009. Una crescita che si riflette anche nei dati della casa madre, Interoute Communications, il cui margine operativo lordo (EBITDA) nei primi sei mesi del 2011 é salito a 29.4 milioni, registrando anche un incremento del fatturato del 20% rispetto allo stesso periodo del 2010, arrivando così a quota 167 milioni. “La crescita di Interoute nel 2011 deriva da un’ormai consolidata espansione strategica della rete verso i mercati e le economie emergenti che hanno facilitato la chiusura di importanti accordi commerciali – spiega l’ad Simone Bonannini – tra cui quelli recentemente conclusi con Gulf Bridge International, uno dei principali operatori privati del Medio Oriente. Questi accordi ci vedono impegnati nella realizzazione di una delle più significative e avanzate infrastrutture nel mondo delle comunicazioni fra Europa, Medio Oriente e Africa. In questo scenario l’Italia ha un ruolo fondamentale, simile a quello giocato nella geografia politica degli anni ’70. Se in quel periodo fungevamo da cerniera e da raccordo tra blocchi diversi, oggi siamo certamente il crocevia delle vie di comunicazioni fra i 3 continenti. Questo e’ un elemento molto importante per la crescita dell’economia italiana che nell’epoca della globalizzazione deve rivolgersi ai mercati esteri e in particolare a quelli dell’economia cosiddetta emergente. Siamo da sempre convinti – conclude – che non si possa perdere il ruolo strategico che la nostra posizione geografica ci offre naturalmente e ci stiamo impegnando concretamente in questo senso”. (ANSA).