TV: LA7 METTE A PUNTO INFORMAZIONE, ARRIVA ANCHE PORRO

Condividi

VERSO ‘IN ONDA’ CON TELESE, NOVITA’ FORMIGLI E NUZZI AL LAVORO

(di Michele Cassano) (ANSA) – ROMA, 22 AGO – Ultimi ritocchi al palinsesto dell’informazione di La7 in vista della ripresa autunnale. Dopo l’exploit del tg di Enrico Mentana nella scorsa stagione, la rete di Telecom Italia Media prova a rafforzarsi ulteriormente nel settore nel tentativo di rosicchiare punti di share alla Rai, che si è indebolita dopo l’addio di Michele Santoro, e a Mediaset, che non presenta grosse novità  rispetto alla scorsa stagione. L’ultimo acquisto della rete è il vicedirettore de ‘Il Giornale’ Nicola Porro, che – come comunicato da Ti Media – entra a far parte della squadra di collaboratori. Ancora non ufficiale la collocazione di Porro, contattato direttamente dall’amministratore delegato dell’emittente Giovanni Stella, in attesa dell’arrivo di Paolo Ruffini da Rai3 il 10 ottobre. Il giornalista dovrebbe guidare dal 17 settembre ‘In onda’ con Luca Telese, riproponendo la formula della conduzione con due giornalisti di orientamento diverso, già  sperimentata in passato su ‘Otto e mezzo’. A Luisella Costamagna, che ha condotto finora la trasmissione con Telese, La7 avrebbe offerto un’altra collocazione, probabilmente in un orario differente. La fascia serale appare già  affollata. Dopo il tg, nei giorni feriali, c’é ‘Otto e mezzo’ con Lilli Gruber. Il sabato e la domenica, a vedersela con ‘Che tempo che fa’ di Fabio Fazio, c’é appunto ‘In onda’. Confermato ‘L’Infedelé di Gad Lerner il lunedì, non ci sarà  ‘Exit’ dopo l’addio di Ilaria D’Amico che si concentrerà  su Sky. Sono già  al lavoro, invece, i volti nuovi della rete: Corrado Formigli, che dovrebbe andare in onda il giovedì in prima serata con il suo programma, e Gianluigi Nuzzi, previsto domenica in seconda serata con una trasmissione stile ‘Report’. Congelato invece per il momento il progetto di ‘Duel’, che avrebbe dovuto vedere alla guida oltre a Telese anche la new entry Filippo Facci. Dopo lo stop alla trattativa con Santoro, oltre a Formigli sono diversi i giornalisti di Annozero ad aver comunque trovato spazio a La7. L’ex giornalista Rai è tornato al lavoro per pianificare i progetti per la prossima stagione. In attesa di sapere se si aprirà  una strada per l’approdo a Cielo (anche se da Sky arrivano solo smentite), per il momento l’attenzione appare concentrata sulla società  di produzione che vedrebbe coinvolto ‘Il Fatto Quotidiano’ e che dovrebbe realizzare docufiction e programmi, eventualmente da trasmettere su multipiattaforma. (ANSA).