Arezzo, giornalista tv arrestato con l’accusa di pedofilia

Nedo Settimelli, volto noto dell’emittenza locale

Firenze, 1 set. (TMNews) – Il giornalista televisivo Nedo Settimelli, volto storico delle emittenti toscane, è stato arrestato e condotto in carcere a Firenze con l’accusa di pedofilia. Settimelli, 70 anni, sarebbe stato colto in flagrante, con un ragazzo di 14 anni. E’ stato arrestato dai carabinieri questa notte, scrivono i quotidiani locali, ma su di lui il pubblico ministero Elisabetta Iannelli aveva aperto un’inchiesta da un mese. Settimelli fino a poco tempo fa era amministratore di Arezzo tv. Dalla fine degli anni Settanta, è passato per tutte le tv aretine, da Teleonda a Tva, da Reporter tv a Arezzo tv. L’inchiesta sembra nata dalla denuncia dei genitori di un ragazzo che Settimelli avrebbe moltestato. Non è certo che si tratti dello stesso con cui il giornalista è stato colto dai carabinieri, dopo un mese di indagini e appostamenti. Entro quattro giorni il gip dovrà  tenere l’udienza di convalida dell’arresto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo