Gb/ Intercettazioni, è scontro fra Guardian e Scotland Yard

Polizia vuole costringere quotidiano a rivelare fonti

Roma, 17 set. (TMNews) – Dopo il News of the World, anche il quotidiano The Guardian è finito nella rete delle intercettazioni illegali, seppure in maniera indiretta: la Polizia Metropolitana di Londra intende infatti appurare quali fonti abbia usato il giornale in alcuni dei servizi pubblicati per smascherare lo scandalo. La direzione del Guardian da parte sua si è assolutamente negata a svelare le proprie fonti, definendo “vendicativo” il comportamento di Scotland Yard, fortemente criticata per non aver indagato a sufficienza su un dossier che risale al 2007. Secondo il quotidiano la polizia intende ottenere un’ingiunzione del tribunale e un’udienza è già  stata fissata per il 26 settembre: la violazione di atto istruttorio contestata al giornale riguarda in particolare la notizia dell’intercettazione della segreteria telefonica di una ragazza uccisa. “Sono stati i giornalisti ad indagare sullo scandalo e a rivelare la verità  all’opinione pubblica, dovrebbero essere ringraziati invece di essere perseguitati e criminalizzati dallo Stato”, ha commentato il segretario del sindacato nazionale della stampa britannico, Michelle Stanistreet.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo