Iacopino: “Un paese che non può informarsi non è un paese libero”

Roma, giovedì 29 settembre 2011 – Si è svolta al Pantheon la manifestazione di protesta contro il disegno di legge sulle intercettazioni (legge bavaglio) che sarà  discusso alla Camera la prossima settimana. Interviste a Ilaria Cucchi (sorella di Stefano), Nella Condorelli (Presidente del Dipartimento Pari Opportunità  dell’Associazione Stampa Romana), Claudia Bella (Responsabile del Coordinamento Donne della Cgil Roma e Lazio), Solen De Luca (Presidente della Consulta Freelance dell’ASR), Fulvio Fammoni (portavoce del Comitato per la libertà  e il diritto all’informazione, cultura e spettacolo), Roberto Natale (Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana), Enzo Iacopino (Presidente dell’Ordine dei Giornalisti), Giuseppe Giulietti (portavoce di Articolo 21), Giovanni Rossi (Segretario generale aggiunto FNSI), Luca Nicotra (Segretario Ass. Agorà  Digitale) (fonte: Fnsi).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate 1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi