Il quotidiano ‘Metropolis’ minacciato e bloccato dalla camorra

(AGI) – Napoli, 1 ott. – E’ pentito ma in citta’ nessuno lo deve sapere. Per questo il quotidiano Metropolis e’ risultato introvabile nelle edicole. Un clan lo ha fatto sparire. Ma ha fatto anche di piu’: il giornale e’ stato oggetto di molta attenzione da parte dei camorristi che, dopo aver effettuato un raid presso la redazione nel tentativo di bloccare le copie ed evitare la messa in onda della rassegna stampa, hanno poi imposto alle edicole del territorio di non esporre le locandine e di ritirare le copie del giornale. La vicenda riguarda Salvatore Belviso, esponente del clan D’Alessandro attualmente in carcere e fresco sposo dopo essersi pentito. “Cio’ che si e’ verificato questa mattina presso la redazione di Metropolis prima e nelle edicole di Castellammare poi, sono fatti inaccettabili in un Paese civile. Domani mattina saro’ in quella citta’ con i parlamentari Teresa Armato ed Eugenio Mazzarella: assieme ai rappresentanti del circolo stabiese, distribuiremo le copie di Metropolis”. Ad annunciarlo e’ Andrea Orlando, commissario della Federazione provinciale del Pd di Napoli nonche’ responsabile nazionale giustizia. “Le intimidazioni nei confronti dei giornalisti e degli edicolanti dimostrano quanto sia importante sostenere la parte sana della societa’ che si batte in prima fila per riconquistare il pieno controllo del territorio. Il tentativo di bloccare il lavoro dei giornalisti dimostra come sia fondamentale e faccia male alla camorra l’azione di una stampa libera. Il racconto quotidiano dei fatti sociali oltre che di quelli strettamente processuali che la caratterizzano rappresenta una formidabile leva per indebolirla e combatterla. A nome di tutta la comunita’ di uomini e donne che rappresento, esprimo al direttore Del Gaudio, ai giornalisti e a chi, questa mattina, e’ stato intimidito al fine di non distribuire Metropolis, la piu’ sentita vicinanza e solidarieta’”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo