TLC: BRASILE, PARTE ‘PROGRAMMA SOCIALE’ PER BANDA LARGA

CONNESSIONE VELOCE A PREZZI STRACCIATI PER COMUNI PIU’ POVERI
(ANSA) – SAN PAOLO, 1 OTT – Il governo brasiliano ha lanciato oggi il Programma sociale di banda larga nazionale (Pnbl), che dà  accesso alla banda larga internet a prezzi ridotti per 344 comuni tra i più poveri del Brasile. Gli abitanti dei comuni prescelti (che saliranno a 544 entro la fine dell’anno, avranno diritto al servizio banda larga senza limiti per un costo mensile di 35 real (circa 15 euro). Al programma parteciperanno tutte le principali aziende fornitrici di servizi internet nel paese, tra le quali Telecom. Nel caso dell’azienda italiana, il servizio 3G comincerà  con località  del Distretto Federale (Brasilia) e dello stato di Goias, e si estenderà  a circa mille cittadine entro l’anno prossimo. Spetterà  all’Agenzia delle telecomunicazioni del governo federale il controllo dell’applicazione del programma secondo le norme, le scadenze e il prezzo fissato. Il governo della presidente Dilma Rousseff intende così estendere alle classi meno abbienti l’accesso all’internet e la connettività  delle regioni più depresse del Paese, in nome del diritto di tutti all’informazione e alla comunicazione.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci