Vimpelcom: la crisi non impatta sulle spese nel settore tlc

MILANO (MF-DJ), 3 ott. – Il livello dei consumi nel settore delle telecomunicazioni non ha subito un impatto dalla crisi finanziaria. Lo ha dichiarato Jo Lunder, amministratore delegato di Vimpelcom, nel corso di una conferenza di settore organizzata da Etno. “Non abbiamo registrato un forte impatto in termini di spese pubblicitarie”, ha spiegato Lunder ammettendo che “se la crisi del debito non verra’ risolta ci sara’ un rallentamento della crescita della spese e dei volumi”. Vimpelcom considera soddisfacente il proprio livello debitorio anche dopo l’acquisizione di Wind. “Abbiamo a disposizione finanziamenti a lungo termine e non dovremo rifinanziare il nostro debito fino al 2017”, ha osservato il top manager.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci