MEREDITH: GRANDE ATTENZIONE IN TV, BOOM PER QUARTO GRADO

PICCHI SOPRA I 6 MILIONI PER SENTENZA, BENE PORTA A PORTA E SKY

(ANSA) – ROMA, 4 OTT – Grande attenzione tra gli spettatori televisivi italiani per la sentenza della Corte di Appello di Perugia sull’omicidio di Meredith Kercher, che ieri sera ha visto assolti con formula piena Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Per ‘Quarto grado’ che da tempo segue il caso Meredith e che ieri sera su Retequattro è andato in onda eccezionalmente di lunedì proprio per l’Appello di Perugia c’é stato un vero e proprio boom: è stato il secondo programma più visto in prima serata con quasi 4 milioni di telespettatori. E su Rai1 ‘Porta a Porta’ su Amanda e Raffaele ha conquistato la seconda serata. Lunga diretta su Sky Tg24 che, ha dedicato collegamenti e servizi durante tutta la giornata raccogliendo 2 milioni 715 mila contatti nella giornata (25 per cento in più del lunedì precedente) e 374 mila spettatori unici al momento della sentenza. In particolare lo speciale Quarto Grado sul delitto di Perugia condotto da Salvo Sottile, su Rete4 ha incollato davanti alla tv 3 milioni 932.000 telespettatori con il 15.19 di share e, al momento della lettura della sentenza, alle ore 21.57, ha raggiunto picchi di 6 milioni 306.664 telespettatori con il 22.13 per cento. Per ‘Porta a porta’ in seconda serata 2 milioni 303 mila telespettatori e uno share del 24.49.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi