OSS. ROMANO: BBC CAMBIA CALENDARIO, SEGUE ORME DI LENIN E MUSSOLINI

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 4 ott – ”Negare la funzione storicamente rivoluzionaria della venuta di Cristo sulla terra, accettata anche da chi non lo riconosce come Figlio di Dio, e’ un’enorme sciocchezza”. Lo scrive sull’Osservatore Romano la storica Lucetta Scaraffia, a proposito della decisione della BBC di cambiare la definizione della data sostituendo alle usuali sigle ‘avanti Cristo’ e ‘dopo Cristo’ un generico ”era comune”. per non offendere i credenti di altre religioni ”E’ ormai ben chiaro – osserva la editorialista del quotidiano vaticano – che il rispetto delle altre religioni e’ solo un pretesto, perche’ coloro che vogliono cancellare ogni traccia di cristianesimo dalla cultura occidentale sono solo alcuni laici occidentali”. I precedenti di simili operazioni, tutti senza grande successo, sono da cercare nel calendario rivoluzionario introdotto in Francia dopo 1789 oppure nei tentativi di Lenin e Mussolini di cambiare il calendario sostituendolo con una datazione che partiva dal rispettivo colpo di Stato. Certo, ammette Scaraffia ”bisogna dire che questa volta la Bbc si limita a cambiare la dizione e non il computo del tempo, ma, cosi’ facendo, non si puo’ negare che abbia compiuto un gesto ipocrita. L’ipocrisia di chi fa finta di non sapere perche’ proprio da quel momento si comincino a contare gli anni”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo