INTERNET: ACCORDO PS-BANCA SELLA CONTRO CRIMINI INFORMATICI

(ANSA) – ROMA, 4 OTT – La Polizia Postale e il gruppo Banca Sella hanno sottoscritto una convenzione per incrementare l’efficacia delle attività  di prevenzione e repressione dei crimini informatici, rendendo ancora più sicuri i servizi di home banking e gli strumenti di pagamento elettronici. La convenzione è stata sottoscritta dal direttore Centrale per le specialità  della polizia Santi Giuffré, e dal responsabile della sicurezza informatica di banca Sella, Roberto Pozzuolo. L’accordo, che ha valore triennale, rafforza il già  consolidato e proficuo rapporto di collaborazione tra le banche e la Polizia di Stato contro la “cyber criminalità ” nel settore dei servizi bancari online e dei sistemi di pagamento elettronici, riconducibile ad organizzazioni criminali sempre più strutturate e transnazionali. La convenzione, afferma una nota del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha l’obiettivo di sviluppare procedure di collaborazione che consentano di attuare la migliore difesa dei clienti dei servizi bancari e finanziari, mettendo a fattore comune ogni dato o informazione utile a prevenire e reprimere con maggior tempestività  ed efficacia l’attività  criminale in questo ambito. Attraverso il contatto diretto e costante tra la Polizia Postale e delle Comunicazioni e il Gruppo Banca Sella, inoltre, si procederà  alla qualificazione standardizzata degli eventi e all’immediata attuazione delle azioni difensive.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)