DIRITTI TV/MEDIASET: ROGATORIA INTERESSE PREVALENTE, PROCESSO VA AVANTI

(ASCA) – Milano, 5 ott – No al rinvio dell’udienza del processo Mediaset per legittimo impedimento di Silvio Berlusconi. Lo ha deciso il collegio dei giudici della prima sezione penale del tribunale di Milano che ci ha messo una manciata di minuti a respingere la richiesta di rinvio dell’udienza avanzata da Piero Longo, uno dei legali di Silvio Berlusconi. In particolare, il presidente dei giudici Edoardo D’Avossa ha sottolineato che ”l’interesse prevalente e’ la rogatoria accesa da quattro anni”, vale a dire l’esame di un teste da sentire in collegamento audio-video da Montecarlo. Il giudice si e’ inoltre richiamato alla sentenza delal Corte Costituzionale sul legittimo impedimento, soffermandosi in particolare sulla ”necessita’ di colleaborazione e di contemperamento degli interessi delle parti” sancita dalla Consulta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi