Apple/ Medvedev piange Jobs:”gente come lui sta cambiando mondo”

Condividi

Dvorkovic, Chubais e Belikh, fan dell’iPad scatenati su Twitter

Mosca, 6 ott. (TMNews) – Anche in Russia si piange – su Twitter – la scomparsa di Steve Jobs, morto ieri, dopo una lunga malattia all’età  di 56 anni. In primis il presidente russo Dmitry Medvedev: “La gente come Steve Jobs sta cambiando il nostro mondo, le mie sincere condoglianze alla famiglia e a tutti coloro che ammiravano la sua intelligenza e il talento” scrive Medvedev nel suo microblog su Twitter. Il capo di stato russo ha conosciuto personalmente Jobs. L’anno scorso durante un viaggio negli USA Medvedev ha visitato la Silicon Valley e ha avuto il fondatore della Apple come guida. A lui Jobs regalò il primo iPhone di quarta generazione. Anche il suo consigliere economico al Cremlino Arkady Dvorkovich, appassionato di nuove tecnologie e ormai inconcepibile senza il suo iPad, esprime il dolore per chi non c’è più. “Applausi a Steve Jobs per quello che ha fatto nella sua non lunghissima vita” scrive sul suo Twitter. Per il governatore della regione di Kirov, Nikita Belikh “è morto l’uomo che ha cambiato il mondo, o la visione del mondo. E’ finita un’epoca”, sempre su Twitter. La morte di Jobs non sfugge neppure a un grande vecchio della politica russa, Anatoly Chubais, oggi top manager per la compagnia statale RosNano, dedicata alle nanotecnologie. “A proposito di Jobs: In Oriente si dice raggiungendo la cima, si perde il senso. Ma chi è può cambiare il mondo? Grandi politici o grandi uomini d’affari” scrive sul suo microblog. Mentre il quotidiano Komsomolskaya Pravda sottolinea la prostrazione dei fan della Apple, che si augurano per l’inventore dell’iPhone di “riposare in pace nell’iParadiso”.