EDITORIA: UN LOGO PER MEIN KAMPF, DA 2016 LIBERO DI DIRITTI

Condividi

(ANSA) – PARIGI, 6 OTT – Un logo universale per segnalare il Mein Kampf, il libro-manifesto di Adolf Hitler i cui diritti nel 2016 cadranno nel dominio pubblico. La proposta è di un gruppo di giuristi, filosofi e storici francesi, che si sono uniti nell’associazione L’Iniziativa per la prevenzione dell’Odio. Il libro, fanno notare gli intellettuali, se è vietato in Germania ed in Austria, è invece molto diffuso nei Paesi Arabi, in India, in Iran, ed è un best seller in Giappone. In Francia, la vendita del testo è stata autorizzata nel 1979, ma con una nota ai lettori. Una soluzione che, secondo gli studiosi, “non é più sufficiente su scala mondiale e digitale”. Di qui la proposta di apporre un logo universale su ogni copia del libro, veicolo delle idee naziste e dell’odio razziale, sia cartacea che digitale ed anche sui siti internet che ne pubblicano dei passaggi. Non uno strumento di “censura”, precisano, ma una “segnaletica” come già  si usa per “film, video giochi, sigarette ed alcool”. (ANSA).