Diritti tv calcio: nessun accordo trovato per la Serie A

MILANO (MF-DJ) – Non e’ stato trovato nessun accordo sulla spartizione dei diritti televisivi della scorsa stagione calcistica, di quella in corso e di quelle future. E’ questo in sintesi l’esito della riunione dell’assemblea della Lega Calcio Serie A che doveva discutere della ripartizione delle risorse audiovisive delle stagioni 2010/2011, 2011/2012 e quelle a partire dalla stagione 2012/2013. Il presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, uscendo da via Rosellini, ha spiegato che l’assemblea ha “lavorato per dividere le tre fasi: 2010/2011, 2011/2012 e 2012/2013. Oggi ci siamo molto focalizzati sul 2010/2011, su cui si e’ cercata una sorta di soluzione. Siamo oggettivamente andati molto vicini ad una ipotesi di larga soddisfazione ma poi c’erano ancora alcuni aspetti tecnici da definire. Quindi ci si e’ lasciati con l’impegno di arrivare alla prossima assemblea con una proposta di delibera preventivamente esaminata dalle parti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi