La proposta Metroweb sulla rete Ngn cambia i piani di Telecom Italia

ROMA (MF-DJ) – Telecom Italia potrebbe cambiare il proprio piano industriale dopo la proposta di Metroweb sulla rete in fibra. Lo scrive oggi il Sole 24 Ore, spiegando che la tabella di marcia attuale, che prevede di portare la banda larga in 30 citta’ entro il 2013 difficilmente sara’ rispettata, alla luce delle ultime vicende. Oggi la copertura e’ ferma a sei citta’, in attesa di chiarimenti regolamentari. A cambiare lo scenario sono le novita’ sopraggiunte, dall’asta per le frequenze Lte che consentira’ (non prima del 2013) di soddisfare le esigenze della clientela “consumer” con la banda larga mobile, fino all’evoluzione tecnologica che potrebbe portare a offrire i 100 Mega con il doppino in rame. Per quanto riguarda la fibra, Telecom I. punta sui distretti industriali e trova punti in comune con la proposta avanzata da Vito Gamberale per Metroweb. Resta da vedere se saranno immaginabili collaborazioni fra Telecom e Metroweb per coinvestimenti in alcune aree, o anche interventi nel capitale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci