Rai si accorda con Poste Italiane per nuovi servizi multimediali

Roma, 13 ott. (TMNews) – E’ stato firmato oggi a Viale Mazzini l’accordo tra Rai e Poste Italiane per il lancio di nuovi servizi sulle diverse piattaforme tecnologiche ai cittadini ed alle imprese attraverso un accesso che ne consenta una semplificata fruizione. L’accordo di collaborazione firmato tra l’Ad di Poste italiane, Massimo Sarmi, e il Direttore generale della Rai, Lorenza Lei – prosegue – ha l’obiettivo comune di sviluppare tecnologie e servizi multimediali innovativi attraverso applicazioni disponibili sulla tv, gli smartphone e i tablet. “Questo accordo – ha commentato il Direttore Generale, Lorenza Lei – conferma la capacità  di Rai e Poste Italiane di saper continuamente sperimentare e innovare nel campo della comunicazione. La nostra collaborazione – ha concluso il DG – punta ad elaborare idee e progetti comuni utili alle rispettive strategie aziendali e a offrire al pubblico soluzioni sempre più semplici e comode per la quotidianità “. “La partnership tra Poste Italiane e Rai – ha dichiarato l’Ad Sarmi – permetterà  di fornire non solo una nuova gamma di servizi integrati per l’informazione, ma anche di mettere a frutto la grande esperienza e il know-how delle due aziende nel campo dei servizi multimediali. Il fine – ha aggiunto Sarmi – è quello di introdurre nuove modalità  di dialogo con i cittadini che potranno accedere a servizi innovativi, attraverso sistemi di comunicazione digitale sicura e di gestione dei pagamenti con certezza di identità  di chi compie l’operazione, utilizzando i dispositivi televisivi, internet e la telefonia mobile”. Le nuove tecnologie e le applicazioni elaborate grazie alla collaborazione tra Poste Italiane e Rai potranno essere messe a disposizione delle pubbliche amministrazioni centrali e locali per migliorare e semplificare sempre di più il dialogo con i cittadini e le procedure burocratiche. Due gruppi di lavoro misti composti in modo paritetico da esperti di Poste Italiane e Rai avranno il compito di elaborare il piano strategico, individuando le tipologie dei servizi innovativi da offrire e il mercato di riferimento, e di definire gli aspetti di sistema del progetto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci