I dispositivi BlackBerry hanno ripreso a funzionare correttamente

New York, 13 ott. (TMNews) – Al quarto giorno dall’inizio dei disservizi, Mike Lazaridis – amministratore delegato e fondatore di Research in Motion, azienda canadese che produce il BlackBerry – ha tranquillizzato i milioni di utenti rimasti senza internet ed email in tutto il mondo. “I dispositivi BlackBerry hanno ripreso a funzionare correttamente”. Ma il danno, ormai, è fatto: Rim si prepara ad affrontare lamentele sui social network, perdita di quota di mercato e richieste di risarcimento. I possessori di BlackBerry hanno subito disagi nell’utilizzo dell’email, la funzione su cui hanno sempre puntato i dispositivi di Rim. L’efficienza del servizio di posta elettronica era il motivo per cui molte aziende facevano affidamento sui BlackBerry e i problemi di questi giorni hanno causato disagi gravi a chi li utilizzava per lavoro, che è dovuto tornare ai computer tradizionali per controllare la casella di posta. “È come un colpo sopra un livido”, ha commentato Richard Winsdor, analista della banca d’affari Nomura, facendo chiaramente intendere che la situazione della società  canadese rischia ora di precipitare. Le azioni del gruppo hanno perso oltre il 60 per cento in 12 mesi e il lancio del tablet Playbook è stato un fallimento. Gli analisti, inoltre, prevedono un forte calo della quota di mercato di Rim rispetto ai concorrenti. Tra questi, Apple metterà  in vendita venerdì l’ultimo iPhone. E non mancano i commenti ironici su Twitter: “E’ apprezzabile che BlackBerry stia onorando la morte di Steve Jobs con 4 giorni di silenzio”. E ancora: “Vuoi trasformare un iPhone in un BlackBerry? Attiva la modalità  aereo”. All’inizo della mattinata americana, Mike Lazaridis – amministratore delegato e fondatore di Rim – aveva pubblicato un videomessaggio sul sito della società  per scusarsi con i clienti: “Da quando ho lanciato BlackBerry, nel 1999, il mio obiettivo è stato permettere agli utenti di comunicare facilmente in tutto il mondo. Questa settimana non abbiamo rispettato l’impegno. Chiedo scusa, ma stiamo lavorando duro per risolvere il problema”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci