Festival del cinema di Roma, Alemanno torna sulla polemica con Galan

Roma, 13 ott. (TMNews) – “Non permetteremo a nessun ministro di rompere le scatole al Festival del cinema di Roma”, il sindaco della capitale Gianni Alemanno ha aperto con un attacco diretto al ministro dei Beni culturali Giancarlo Galan il suo intervento alla presentazione della sesta edizione del Festival Internazionale del Film, che si terrà  dal 27 ottobre al 4 novembre. Galan ha sempre sottolineato che il Festival di Venezia è il primo festival italiano e il più importante, ma gli organizzatori della kermesse romana, in primis il suo presidente Gian Luigi Rondi, concordano in pieno con l’affermazione di Alemanno. “Sottoscrivo in pieno quello che ha detto”, ha affermato Rondi, mentre il direttore artistico Piera Detassis ha sottolineato: “Il raffronto con Venezia è fuorviante, si tratta di una falsa querelle, perché il nostro è un festival che guarda soprattutto al pubblico e al mercato, e lo dimostra la folla che ogni anno corre all’Auditorium”. Gli organizzatori del Festival hanno confermato che i 260mila euro che il ministero dei Beni Culturali avrebbe dovuto dare al festival non sono stati erogati, e proprio su questo punto è tornato il sindaco Alemanno: “Il festival di Roma ha sempre avuto uno scarso finanziamento dal governo: solo 250 mila euro, che è una percentuale minima rispetto a quella data al Festival di Venezia. Non vogliamo sentire più un ministro che ci rompa le scatole”. Il sindaco ha ricordato che il festival è possibile soprattutto grazie a grandi finanziamenti dei privati con un forte concorso delle istituzioni territoriali, Comune, Provincia e Regione. “L’influenza del governo è veramente minima”, ha ripetuto Alemanno. A chi gli chiedeva infine se il ministro Galan potrà  essere benvenuto al Festival, Alemanno ha risposto: “Tutti sono benvenuti al Festival di Roma purché vengano con rispetto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi