GIORNALISTI: FNSI, AL VIA PAGINA INTERNAZIONALE DEL SITO

(ANSA) – ROMA, 14 OTT – “Al via un grande progetto di proiezione internazionale della Fnsi. Grazie al sostegno della Open Society Foundation (OSF), il Sindacato dei giornalisti Italiani si apre ancor di più all’estero con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per i giornalisti e le associazioni di media stranieri sensibili al tema della libertà  di stampa”. Lo rende noto la Fnsi in una nota. Il progetto sarà  presentato all’interno del Festival Eurovisioni, martedì 18 ottobre alle 15 a Villa Medici dal Segretario generale della Fnsi Franco Siddi, dal Presidente Roberto Natale e da Miriam Anati della Open Society Foundation. Il dibattito, presieduto da Luciana Castellina, sarà  preceduto dalla presentazione del Rapporto 2011 sullo stato dei media elettronici in Italia a cura dell’Open Society Foundation, che sarà  discusso tra gli altri dall’on. Paolo Gentiloni, membro della Commissione parlamentare di vigilanza Rai, e dai docenti universitari Gianpietro Mazzoleni, Giulio Vigevani e Sergio Splendore. “Fiore all’occhiello del progetto – prosegue il sindacato – é la pagina internazionale sul web, (www.fnsi.it/fnsi_international), un vero e proprio sito tutto in inglese con notizie aggiornate costantemente, informazioni, documenti, video e altro. Qui sarà  possibile consultare documenti, trovare articoli della stampa estera sull’Italia, leggere notizie aggiornate e saperne di più sulle attività  della Fnsi. Ma non di solo sito si tratta: saranno infatti prodotti periodicamente documenti per pubblicizzare l’attività  della Fnsi a tutte le realtà  interessate all’estero”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)