EDITORIA:MALINCONICO (FIEG), AIUTI VINCOLATI A INNOVAZIONE

DEPURARLI DA GIORNALI POLITICI, 2011 NUOVA CRISI EDITORIA

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – I contributi diretti ai giornali devono “diventare uno strumento di politica industriale dato con finalità  oggettive, per incentivare l’innovazione e l’occupazione”. E’ quanto afferma, in un’intervista al Sole 24 Ore, il presidente della Fieg, Carlo Malinconico che chiede di slegare i contributi dai giornali politici. “Gli editori nulla hanno a che fare con l’immagine opaca, gli sprechi e i privilegi – afferma – di testate per cui si negozia con il potere politico, indebitamente, l’erogazione dei finanziamenti”. Una delle misure dalla quale ripartire è, per Malinconico, quella del credito agevolato con i contributi in conto interesse. Inoltre, il presidente della Fieg rileva per il 2011 “una nuova crisi delle imprese editoriali, dopo che le ristrutturazioni aziendali hanno permesso la ricomparsa del margine operativo nel 2010”. Quanto all’informazione sulla Rete, Malinconico sostiene che é necessario “attrezzare” il diritto d’autore su Internet, “dove c’é chi usa il contenuto editoriale a proprio vantaggio, senza trasferire nulla a chi lo crea, come fanno i motori di ricerca”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo