RAI: CDA, OK UNANIME A DIFFIDA MSE PER 1,3 MLD EURO

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – Il cda della Rai, secondo quanto si apprende, ha dato il via libera unanime ad una diffida al ministero dello Sviluppo Economico per il pagamento di circa un miliardo e trecento milioni di euro che costituisce la differenza tra quanto incassato dal canone e quanto speso per prodotti di servizio pubblico tra il 2004 e il 2010. Il dg ha chiesto la presa d’atto del cda della lettera per il recupero dei corrispettivi dovuti in base alla legge vigente. I consiglieri hanno dato il loro via libera all’unanimità . Sulla base dei dati certificati di contabilità  separata dal 2005, risulterebbe dovuta una somma di vicina al miliardo e trecento milioni di euro. Secondo gli amministratori Rai, il ministero avrebbe assicurare copertura per legge gli obblighi di servizi pubblico, finanziati di fatto anche da fonti extra-canone. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi