MTV: BENE BILANCIO 2011 DEL GRUPPO,RISTAGNA MERCATO ITALIANO

CAMPO DALL’ ORTO: RISCRIVERE REGOLE. BENE INTERNET E NEW M

(ANSA) – CAPRI (NAPOLI), 22 OTT – Il gruppo Mtv chiuderà  il 2011 con un bilancio molto positivo. “I dati al 30 settembre, che saranno resi noti a giorni – ha detto all’ Ansa Antonio Campo Dall’ Orto, vicepresidente esecutivo di Mtv Networks International – fotografano un gruppo in espansione nel mercato televisivo ed in quello dei new media, a partire da Internet”. Meno positivi i dati del gruppo televisivo in Italia, condizionati “da un mercato pubblicitario molto sofferente, rispetto all’ estero, che ha bisogno – afferma Dell’ Orto – di riscrivere le proprie regole”. Bene invece Internet, dove il sito di Mtv Italia si attesta su 1 milione e 860 mila utenti unici mensili, mentre la pagina Facebook è a quota 300 mila triplicando la performance negli ultimi sei mesi. “Continuiamo a guardare con grande attenzione al mercato pubblicitario italiano – afferma Campo Dall’ Orto – che è il terzo d’ Europa, anche se in fase stagnante, e continuiamo a valutare l’ ingresso in Auditel, che è legata. però, alla possibilità  di poter misurare tutti i tipi di audience, compresa la fascia 12-25 anni, che appartiene al nostro target”. In Italia il palinsesto del gruppo Mtv – annuncia Campo Dall’ Orto -” resta saldamente ancorato al target giovanile, anche se ci guardano anche i 35 enni”. Esclusa la possibilità  di allargare gli spazi informativi. “Il Canale All News di Mediaset rischia di arrivare fuori tempo massimo ed i tg sono vecchi. Noi puntiamo sui reality, le storie delle persone. Raccontando, per esempio, la difficoltà  di trovare lavoro per i giovani in Italia per la mancanza di una selezione basata sul merito”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi