SARAH: ODG PUGLIA E ASSOSTAMPA, SCONCERTO PER AULA ‘VIETATA’

Condividi

(AGI) – Bari, 24 ott. – L’Ordine dei giornalisti e l’Associazione della Stampa di Puglia esprimono sconcerto e preoccupazione per la decisione del presidente del Tribunale di Taranto di vietare ai giornalisti e ai fotocineoperatori l’accesso al Palazzo di Giustizia nei giorni in cui si svolge l’udienza preliminare per l’omicidio di Sarah Scazzi. Irrituale e’ stato anche il comportamento della polizia municipale di identificare i giornalisti entrati negli uffici giudiziari. “La successiva modifica del provvedimento con cui e’ stato consentito l’accesso ai giornalisti – si legge in una nota – e’ comunque insufficiente perche’ lascia valido il divieto per i fotocineoperatori. Se ci sono state violazioni della legge o della privacy, vanno perseguite in quanto tali, senza alcuna forma di generalizzazione. Al Palazzo di Giustizia di Taranto, peraltro, si svolgono quotidianamente numerosi altri processi dei quali ai cronisti e ai fotocineoperatori non puo’ essere impedito di dar conto all’opinione pubblica, il cui diritto di essere informata e’ garantito dalla Costituzione”. (AGI)