Verdini/ Mazzoni: inchiesta è offensiva a libertà  di stampa

“Siamo arrabbiati, colpiscono noi per colpire lui”

Firenze, 25 ott. (TMNews) – “Siamo arrabbiati, questa è un’offensiva senza precedenti che tocca da vicino la libertà  di stampa”. E’ questa la reazione del direttore de ‘Il Giornale della Toscana’, e parlamentare del Pdl, Riccardo Mazzoni, all’uscita dalla redazione che è ancora al vaglio della Guardia di Finanza. Secondo Mazzoni, l’obiettivo non è la testata da lui diretta ma Denis Verdini, che “incidentalmente” quel giornale l’ha fondato: “c’è un fuoco incrociato sul coordinatore nazionale del Pdl -accusa Mazzoni- ormai siamo anche oltre il livello di persecuzione. Quello che sta succedendo è una vergogna”. Mazzoni spiega che “viviamo da mesi con i carabinieri e la Guardia di finanza in redazione, neanche fossimo il Corriere della Sera di Tassn Din e Gelli”. Il direttore esclude però che l’obiettivo sia anche ‘Il Giornale della Toscana’. E a chi gli chiede se la testata non sia una realtà  “scomoda”, risponde: “Io non credo che il punto sia questo. Colpiscono semmai noi per colpire Verdini. Siamo una voce che all’inizio è stata accolta in maniera molto fredda e che poi ha trovato un numero sufficiente di lettori in una dialettica normale tra un giornale di centrodestra e una regione di centrosinistra. Non vedo da questo punto di vista ghettizzazioni.
Io vedo una stortura nell’azione giudiziaria volta a togliere di mezzo un personaggio politico che incidentalmente è stato anche il fondatore di un giornale e che rischia – conclude Mazzoni – di pagare un prezzo altissimo per questa che è una persecuzione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo