MINORI: USO INTERNET E TELEFONINO, 3 GENITORI SU 4 IMPOTENTI

TERRE DES HOMMES, A MILANO PRIMO VILLAGGIO EDUCAZIONE MEDIA

(ANSA) – MILANO, 25 OTT – Genitori impotenti di fronte all’uso che i propri figli fanno di telefonini e di Internet. Per tre genitori su quattro diventa una vera e propria fatica la gestione della relazione di bambini e ragazzi con i media. Il preoccupante dato è fornito da una ricerca realizzata dalla ong Terre des Hommes (Tdh) che in tutto il mondo si occupa di tutela dell’infanzia. Per migliorare l’educazione dei new media, Tdh ha organizzato a Milano “Totem. I bambini della tribù dei media”, un “Villaggio” alla prima edizione per educare sui media. Si tratta di una due giorni, oggi e domani, in cui studenti della scuola primaria e secondaria possono gratuitamente avvicinarsi alle tante tecnologie del settore attraverso laboratori operativi; guidati da esperti proveranno a realizzare un giornalino o un fumetto, come utilizzare i social network o come “leggere” una fotografia, come creare la copertina di un libro o come improvvisarsi cronisti dell’ evento. Obiettivo è anche la sicurezza online. Per i genitori il problema dell’utilizzo delle tecnologie riguarda proprio i cellulari ed Internet; va invece meglio con la tv. Ad esempio, secondo la ricerca di Tdh, il 65% dei genitori afferma di sapere tutto quello che il figlio fa con la tv, percentuale che si riduce al 52% quando si parla di Internet e al 46% quando è il telefonino; per i social network cala al 41%. Secondo Paolo Ferrara di Tdh, “l’educazione dei media è quasi interamente demandata alla scuola, le cui risorse sono sempre più limitate. Ecco perché abbiamo voluto realizzare Totem, per promuovere l’uso consapevole e responsabile per una piena cittadinanza digitale da cui i bambini e i ragazzi non possono essere esclusi”. Centinaia gli studenti che stanno lavorando al Villaggio. Contro la violenza sui bambini, da oggi – sempre per iniziativa di Tdh – parte la campagna “Io proteggo i bambini”. Testimonial dello spot sono tre volti della televisione italiana, Carla Signoris, Raoul Cremona e Luigi Pelazza. Alla campagna è abbinata una raccolta fondi con sms solidale 45501, fino al 20 novembre; con le risorse che ne deriveranno saranno finanziati progetti di difesa dei bambini lavoratori in Perù, bambini a rischio di traffico in Mozambico e minori in conflitto con la legge in Mauritania. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)