Amazon/ Titolo crolla dopo utili deludenti

Risultato al di sotto delle attese per Kindle Fire

New York, 26 ott. (TMNews) – Amazon, il più grande negozio internet al mondo, ha chiuso il terzo trimestre con un calo dell’utile netto del 73 per cento. Il titolo, quotato al Nasdaq, ha reagito con un tonfo del 20 per cento nel mercato after hours. L’utile è stato di 63 milioni di dollari, cioè 14 centesimi per azione, contro le attese degli analisti di 24 centesimi. Nello stesso trimestre del 2010 Amazon aveva fatto registrare un utile di 231 milioni. Il fatturato invece è cresciuto in linea con le attese, del 44 per cento a 10,9 miliardi. Nel trimestre in corso, Amazon prevede una perdita operativa di circa 200 milioni, mentre gli analisti si aspettavano un utile operativo di oltre 500 milioni. Dietro al risultato sotto le attese di questo trimestre, il lancio del Kindle Fire, il tablet che Amazon intende vendere a 199 dollari per rubare quote di mercato al più costoso iPad di Apple. L’a.d. e fondatore della società  Jeff Bezos conta sull’aumento del fatturato dovuto alle vendite di musica, libri e film sul nuovo Kindle per compensare le perdite legate al nuovo tablet. Su ciascun esemplare del nuovo Kindle, secondo stime della società  di ricerca IHS, Amazon perde circa 10 dollari. Il nuovo tablet, in uscita il mese prossimo, ha un display da 7 pollici, girerà  con il sistema operativo Android di Google, e avrà  connessione Wi-Fi. Secondo un analista di Barclays, l’azienda di Seattle ne venderà  4,5 milioni nel quarto trimestre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)