AMAZON APRE NEL PIACENTINO PRIMO CENTRO DISTRIBUZIONE ITALIA

COLOSSO COMMERCIO ELETTRONICO USA, CENTINAIA NUOVI POSTI LAVORO

(ANSA) – PIACENZA, 27 OTT – Amazon, colosso del commercio elettronico statunitense con sede a Seattle, nello stato di Washington, ha annunciato l’apertura del primo Centro di distribuzione italiano (circa 25.000 mq di superficie, pari a circa quattro campi da calcio) a Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza ai confini con il Pavese. Amazon ha spiegato che già  quest’anno creerà  centinaia di posti lavoro full-time (sopratutto destinati a donne) e altri impieghi di natura stagionale. “L’apertura – ha spiegato durante l’inaugurazione Diego Piacentini, Senior Vice President International di Amazon.com – consentirà  di accorciare i tempi di spedizione in Italia e prepararsi al meglio per le imminenti vacanze natalizie. Il nuovo Centro di Distribuzione italiano (uno dei 17 previsti nel 2011 in tutto il mondo) va ad aggiungersi all’ esistente network dei centri di distribuzione presenti in Regno Unito, Francia e Germania, da cui i prodotti vengono spediti in tutti i paesi europei. Da marzo a oggi abbiamo già  assunto oltre 150 collaboratori – ha aggiunto – e continuiamo a selezionare nuovi candidati per far fronte al picco stagionale della domanda nel quarto trimestre. Ci aspettiamo di superare la soglia dei 350 prima di Natale. Le posizioni aperte, sia a tempo indeterminato che stagionali, sono diverse centinaia e si riferiscono a ruoli che vanno dal management al ricevimento, confezionamento e spedizione della merce”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)