RAI: FERRARA, MI SONO PROPOSTO AL POSTO DI ANNOZERO

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – “Una mattina sfogliavo un giornale, leggevo gli ascolti di Rai2 e di Gianluigi Paragone, stanco di manifestazioni, petizioni, appelli e un’ispirazione mi ha travolto”. Lo dice Giuliano Ferrara a Il Fatto Quotidiano, rivelando di aver scritto al dg Lorenza Lei, proponendosi per la conduzione di un programma al posto di ‘Annozero’. “Non conosco l’esito non posso sapere i progetti di Viale Mazzini”, dice Ferrara, prima di aggiungere: “prima eredito la cattedra di Enzo Biagi, adesso il trono di Michele Santoro”. Il giornalista aggiunge che il titolo sarà  “‘L’esame’, perché vorrei che ci sia un confronto di opinioni, io non sono per la verità  estrapolata come il molare dal dentista, io non sono la voce del popolo. Vorrei qualcosa di veloce e dinamico: pochi filmati, due mie interviste a due personaggi diversi, un gruppo di persone che giudica e consente al sondaggista Nando Pagnoncelli di fare le sue statistiche”. “Non mi aspetto cifre esplosive di share – aggiunge Ferrara -, vorrei concedere ai telespettatori due ore di sana e pacata riflessione”. Il giornalista sostiene anche di non voler rinunciare a ‘Qui Radio Londra’, che attualmente conduce su Rai1. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi