Giorgio Gori al ‘Big Bang’ di Matteo Renzi: “Non mi rassegno alla vergogna”

30 ottobre 2011 – Giorgio Gori, ex direttore di Canale 5 e Italia 1, è intervenuto al ‘Big Bang’, la kermesse politica “dei rottamatori” organizzata dal sindaco di Firenze Matteo Renzi all’ex stazione Leopolda. Di fronte alla profonda crisi italiana, Gori ha lanciato le sue proposte “per alimentare la speranza di un cambiamento e per restituire dignità  al servizio pubblico”: “Non mi rassegno all’idea che il nostro Paese sia sempre in fondo alle classifiche, al vedere l’immagine dell’Italia a pezzi. Non mi rassegno alla vergogna e all’idea che il futuro debba essere per forza peggio del passato”. Tra i suoi progetti, quello di rilanciare la Rai attraverso finanziamenti adeguati, l’esclusione dei partiti dalla gestione della tv di stato e la separazione dei canali di servizio pubblico dalla programmazione commerciale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana

Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana

Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno

Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno

Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia

Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia