SANTORO: TELECAPRI, E’ PROGETTO IN ROTTA COLLISIONE CON DUOPOLIO

(AGI) – Roma, 2 nov. – L’appuntamento televisivo di domani sera con Michele santoro e il suo nuovo programma ‘servizio Pubblico’ si prospetta “di grande appetibilita’ considerando che si tratta di un progetto coraggioso, originale e in rotta di collisione con i normali prodotti del mercato televisivo, da sempre dominato dal solito duopolio di Rai e Mediaset”. Lo dice una nota di TeleCapri, emittente che fa parte “a pieno titolo” del network di emittenti areali che trasmetteranno l’evento, “in quanto leader tra le tv locali da oltre trent’anni”. Le telecamere si accenderanno su “Servizio Pubblico” ogni giovedi’ a partire da domani alle ore 21:00 con replica il venerdi’ alle ore 18:30. ‘Scassare la casta’ sara’ il tema della prima puntata. Primi ospiti della trasmissione – ha annunciato lo stesso Santoro – saranno l’imprenditore Diego Della Valle e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. La tv dei faraglioni mandera’ in onda il programma in esclusiva per la regione Campania, gratuitamente, in digitale terrestre, sul n. 76 (LCN) del telecomando. Nel caso non fosse presente TeleCapri su quel numero, e’ necessario effettuare – viene spiegato nel comunicato – una risintonizzazione automatica del decoder (ricerca automatica dei canali). Nel caso ancora non fosse visibile, per rendere efficace la risintonizzazione e’ necessario effettuare prima un RESET di fabbrica del decoder (solitamente accessibile tramite MENU/ISTALLAZIONE). (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi