RAI: MINEO,SIAMO PRIMA ALL NEWS MA SANTORO RAFFORZA SKY TG24

(ANSA) – ROMA, 3 NOV – “Sempre più spettatori si informano dei fatti della politica su Rainews 24”, che “si conferma prima all news italiana e cerca di interpretare al meglio il ruolo del servizio pubblico”: ad affermarlo è il direttore, Corradino Mineo, connvinto però che la partenza di Servizio pubblico, il nuovo programma di Michele Santoro al via stasera su una multipiattaforma tv, radio e web, sia un punto a favore di Sky Tg24. “Ieri – ricorda Mineo in una nota – sia ‘Transatlantico’, in onda dalle 18.30 alle 19.00, sia ‘Il Punto alle 20’ sono stati seguiti in media da 177 mila spettatori. Ma già  la mattina, l’edicola del ‘caffe” aveva fatto registrare la media di 260 mila spettatori. Così dalle 7 alle 8 Rainews 24 si è imposta come la quinta televisione per ascolti, dopo Rai1 e Rai3, Canale 5 e Italia 1. Infine in tarda serata il giornale delle 23, dando conto delle conclusioni del Consiglio dei Ministri, ha toccato punte di 250 mila spettatori. Insomma – sottolinea il direttore – Rainews 24 si conferma prima all news italiana e cerca di interpretare al meglio il ruolo del servizio pubblico”. “Purtroppo, per Rainews 24 e per la Rai, stasera – conclude Mineo- sarà  tutta un’altra musica, con Santoro in onda sui canali del nostro diretto concorrente Sky Tg24. La Rai non avrebbe dovuto rinunciare a una trasmissione che caratterizza il servizio pubblico e bene ha fatto Sky ad offrire ospitalità  a Santoro e alla sua squadra”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi