CALCIO: DIRITTI TV, ASSEMBLEA DECIDE DISTRIBUZIONE 2010/11

APPROVATO ANCHE BANDO PER DIRITTI ESTERI E PALLONE NIKE

(ANSA) – MILANO, 7 NOV – In una giornata trascorsa soprattutto a trovare accordi tra società  e televisioni per il recupero delle gare sospese domenica per il maltempo, con particolari difficoltà  per decidere su Napoli-Juve dopo le polemiche circa l’opportunità  di sospendere la gara e il mancato coinvolgimento nella decisione degli organi della Lega, l’assemblea ha ratificato alcune altre decisioni. In particolare, si è finalmente conclusa con una votazione a maggioranza (17 favorevoli, contrari Roma, Napoli e Cagliari) la lunghissima partita relativa alla definizione dei bacini d’utenza e delle relative quote di diritti per la stagione 2010/11. Non è ancora chiusa, ma si è trovata una strada per procedere verso la definizione, l’analoga ‘conta dei tifosi’ che servirà  per i bacini tv della stagione in corso. In questo caso la votazione che ha confermato i criteri di sondaggio d’opinione e le tre società  demoscopiche già  individuate, con l’aggiunta di un autorevole advisor come prof. Mannheimer, ha ottenuto 16 voti favorevoli, mentre ai contrari si è aggiunto il Palermo. Approvato anche (19 si e l’astensione del Napoli) il bando di invito a offrire per i diritti tv per l’estero, e l’accordo per il triennio 2012/15 che rinnova la fornitura dei palloni Nike per il campionato. Infine l’assemblea delle società  di A ha dato mandato agli organismi della Lega di mettere a punto una iniziativa a sostegno delle popolazioni danneggiate dall’alluvione le cui modalità  saranno definite in tempi brevi. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi