Cina/ Televisione di stato apre uno studio a Washington

Inizierà  a trasmettere nel 2012; tv aprirà  studio anche a Nairobi

Roma, 8 nov. (TMNews) – La televisione cinese ha aperto una sede a Washington da dove comincerà  a trasmettere a partire dal 2012. E’ quanto rivela oggi il Financial Times, aggiungendo che China Central Television conta di produrre fino a sei di programmi originali al giorno. Secondo il quotidiano finanziario della City, China Central Television sta costruendo uno studio anche a Nairobi, in Kenya, da dove conta di raggiungere tutto il continente africano, e intende aprirne uno anche in Europa. “Hanno un piano molto ambizioso per aumentare la diffusione del loro canale in lingua inglese”, ha detto una fonte al Ft. “Le quattro principali agenzie di stampa occidentali controllano circa l’80% del flusso di notizie e se la Cina vuole rafforzare il suo ‘soft power’ deve parlare attraverso i suoi media – ha detto al Ft un docente della Jinan University, Dong Tiance – il rafforzamento della trasmissione internazionale permetterà  al mondo di comprenderci meglio e a noi di rafforzare la nostra influenza”. Al momento il canale è disponibile via cavo e via satellite in zone degli Stati Uniti dove è più forte la presenza cinese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi