TV: SU RAI3 ARRIVA BORIS AL POSTO DELLA DANDINI

DI BELLA, SPERIMENTIAMO NUOVI PROGRAMMI, TRA QUESTI BERTOLINO

(di Nicoletta Tamberlich) (ANSA) – ROMA, 8 NOV – Rai3, rimasta orfana del divano rosso di Serena Dandini (che potrebbe approdare a La7 di Paolo Ruffini), studia nuovi programmi e intanto, a partire da domani in seconda serata, schiera Boris, la “fuori serie italiana” che è diventata in poco tempo un cult assoluto ogni mercoledì e giovedì a partire dalle 23.30. La fiction irriverente con Francesco Pannofino, Pietro Sermonti e Carolina Crescentini dunque va ad occupare due delle quattro seconde serate che erano di Parla con me. “Per il momento – fa notare Antonio Di Bella, direttore della terza rete Rai, interpellato dall’ANSA – abbiamo pensato di mandare in onda questa serie che ha riscosso un discreto successo di pubblico. Ma stiamo studiando anche altri nuovi programmi. Manderemo inizialmente singole serate di intrattenimento leggero affidate a comici, una specie di test per individuare quello più consono e gradito al pubblico”. Di Bella preferisce non anticipare nulla, ma si lascia sfuggire: “una sarà  sicuramente con Enrico Bertolino, poi vedremo”. Ma non finisce qui, il direttore sta lavorando in questi giorni ad varie ipotesi anche su serate speciali ad hoc, come ad esempio ieri, quando in prima serata è andato in onda Presadiretta live con Riccardo Iacona dalle zone della Liguria colpite dal maltempo, che ha registrato 2 milioni 29 mila spettatori e uno share del 7.24%: “Siamo molto soddisfatti degli ascolti. Iacona ha superato l’Infedele di Gad Lerner, programma che ha un pubblico di affezionati. Così come è andato al di là  delle aspettative lo straordinario film-documento di Franco Zeffirelli realizzato appena un mese dopo l’alluvione di Firenze il 4 novembre 1966, trasmesso ieri dopo lo speciale”. Infine Di Bella pensa anche a un ritorno di Stefano Bollani a a febbraio con un altro programma, dopo gli appuntamenti con Lilit, una trasmissione tutta al femminile: “Sostiene Bollani con Caterina Guzzanti è piaciuto, per questo manderemo in onda in seconda serata il meglio di Bollani. Vediamo se raccoglierà  di nuovo apprezzamento. Un test anche in questo caso per un nuova trasmissione”. La sorella minore della Rai, guidata da Di Bella, conferma insomma il suo ruolo di rete di servizio pubblico, con un occhio sempre rivolto all’informazione e al sociale senza per questo rinunciare all’intrattenimento. Boris racconta, con ritmi veloci e in chiave satirica, la storia di una troupe televisiva, grottesca e improbabile, intenta a girare la seconda stagione di una discutibile fiction Nel cast alcuni degli attori italiani più quotati del momento, oltre a Crescentini, Sermonti e Pannofino, anche Caterina Guzzanti, Antonio Catania, Ninni Bruschetta. Presenti anche guest star tra cui Giorgio Tirabassi, Luisa Ranieri, Cecilia Dazzi e Valerio Mastandrea. Basato su un soggetto originario di Luca Manzi e Carlo Mazzotta, la sceneggiatura è di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre e Luca Vendruscolo. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi