Swisscom: fatturato netto a -4,9% nei primi 9 mesi 2011

ROMA (ITALPRESS) – Nei primi nove mesi del 2011 il fatturato netto di Swisscom è sceso del 4,9% a 8.538 milioni di franchi svizzeri, mentre il risultato d’esercizio dello 0,7% a 3.520 milioni. Sulla base di valute costanti e al netto degli effetti straordinari di Fastweb, il fatturato e l’Ebitda sono diminuiti rispettivamente del 2,6% e del 3,9% in confronto all’anno scorso. A causa dell’agguerrita concorrenza sui prezzi, il fatturato netto dell’affiliata italiana Fastweb ha ceduto il 7,8% attestandosi a 1.295 milioni di euro. Il fatturato di Swisscom senza Fastweb ha ceduto l’1,2% scendendo a quota 6.946 milioni. L’incremento dell’8,4% dell’utile netto a quota 1.528 milioni è ascrivibile a un accantonamento contabilizzato lo scorso anno nell’ambito della procedura relativa all’imposta sul valore aggiunto contro Fastweb e a un ricavo una tantum contabilizzato nel terzo trimestre 2011 che Fastweb riceverà  per la risoluzione di una vertenza legale. Gli investimenti del Gruppo sono aumentati del 14,8% a 1.465 milioni. Le previsioni finanziarie per l’esercizio 2011 rimangono invariate. Swisscom si attende anche per il 2011 il versamento di un dividendo di almeno 21 franchi svizzeri per azione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci