RICERCA: ACCORDO RAI-CONFINDUSTRIA PER RACCONTARE ECCELLENZE

(ANSA) – ROMA, 9 NOV – E’ stato siglato oggi un accordo di collaborazione tra la Rai e Confindustria, che consentirà  di raccontare attraverso il servizio radiotelevisivo pubblico le migliori esperienze di imprese italiane che investono in ricerca e innovazione. L’annuncio è stato dato dalla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, e dal direttore generale della Rai, Lorenza Lei, nel corso della IX giornata della ricerca, promossa dall’associazione degli industriali. “Oggi nasce questo connubio per la diffusione e valorizzazione – ha affermato Marcegaglia – della ricerca e dell’innovazione, che è una delle nostre mission fondamentali. L’idea è quella di andare oltre la specializzazione, per parlare ai cittadini, ai giovani e far comprendere quanto ricerca e innovazione siano fondamentali per creare benessere e occupazione. Mostreremo un Paese che ce la può fare”. Il servizio radiotelevisivo pubblico, d’altro canto, secondo la dg Lei, ha “l’obbligo di rappresentare le attività  di eccellenza del Paese, in una logica di comunicazione integrata e di sistema”. “E’ una grande soddisfazione – ha proseguito Lei – perché questo è un momento importante sia per la ricerca sia per la Rai. Abbiamo impiegato molti giorni di lavoro per arrivare a questo accordo e ce l’abbiamo fatta”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi