Tlc/ Telecom: No posizione pregiudiziale su terminazione mobile

Decisioni su tariffe non intaccano nostro profilo investimento

Roma, 9 nov. (TMNews) – Le future decisioni sulle tariffe di terminazione mobile non intaccano il profilo di investimento di Telecom Italia. Lo ha spiegato l’amministratore delegato, Marco Patuano, a margine di un’audizione alla Camera proprio in tema di tariffe di terminazione mobile. “E’ un argomento – ha spiegato Patuano – su cui come Telecom Italia il nostro profilo di investimento non viene sostanzialmente intaccato. Non ci poniamo in maniera pregiudiziale ad un adeguamento”. L’Unione europea ha chiesto all’Agcom di rivedere le decisioni sui costi di terminazione mobile (quanto un operatore versa al concorrente per far terminare le chiamate sulla rete dello stesso concorrente), accelerando il taglio previsto a 0,98 centesimi al 2015 e di porre fine alle asimmetrie. “Noi – ha detto Patuano – non facciamo barricate alla posizione della Commissione europea. La competenza è in capo all’Authority”. Per Patuano bisogna inoltre tener presente il fatto che “in Italia non ci sono nuovi entranti da almeno dieci anni nel mercato, laddove tutti hanno fatto la loro parte nell’asta per le frequenze. Nè il mercato può dirsi scarsamente competitivo”. Altro tema per l’amministratore delegato è “se gli operatori fissi devono continuare a trasferire agli operatori mobili un cross di finanziamento quando oggi sia gli operatori fissi sia gli operatori mobili devono investire sulla rete”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci