- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Ad di Zynga ai dipendenti: “restituite azioni o vi licenzio”

New York, 10 nov. (TMNews) – Restituite le azioni o vi licenzio. E’ quanto ha detto Mark Pincus, amministratore delegato di Zynga, ai dipendenti. Il motivo, secondo fonti interne all’azienda interrogate dal Wall Street Journal, è semplice: lo sbarco in Borsa si avvicina e, in vista di un aumento del valore delle azioni, Pincus batte cassa. Da quando è stata fondata, nel 2007, la società  fornitrice di videogiochi per social network ha preferito consegnare azioni ai dipendenti piuttosto che alzare gli stipendi. Ma adesso, grazie a giochi come FarmVille e Mafia Wars, Zynga è diventata un colosso del web da circa 20 miliardi di dollari e lo sbarco in Borsa è alle porte. Così Pincus, pentito di avere consegnato ai dipendenti una fetta troppo grande del gruppo, ha iniziato a chiedere indietro le azioni ad alcuni, minacciando di licenziare chi si opponesse. Le indiscrezioni sull’atteso sbarco in Borsa, intanto, sono sempre più diffuse. L’offerta pubblica iniziale è prevista entro la fine dell’anno e la valutazione dell’azienda è tra 15 e 20 miliardi di dollari. Zynga punta così a replicare il successo di LinkedIn e Groupon, recentemente quotate con successo.