RAI: CODACONS CONVOCATO IN COMMISSIONE VIGILANZA

(AGI) – Roma, 14 nov. – Il Codacons e’ stato convocato per mercoledi’ 16 dalla commissione parlamentare di Vigilanza Rai. A comunicarlo e’ la stessa associazione di tutela dei consumatori. Oggetto dell’incontro – e’ detto in una nota del Codacons – “alcune questioni che l’associazione ha sollevato nei giorni scorsi, chiamando a pronunciarsi la stessa Vigilanza”. In particolare, “nel tentativo di migliorare il servizio reso ai cittadini, il Codacons portera’ sul tavolo la vicenda del direttore del Tg1, Augusto Minzolini (che l’associazione indica nel comunicato come rinviato a giudizio, ma in realta’ al momento c’e’ la richiesta di rinvio a giudizio per peculato in merito all’utilizzazione della carta di credito aziendale, ndr) per la quale si erano chiesti immediati provvedimenti a tutela degli utenti che pagano il canone”. E “sempre nell’ottica di un miglioramento qualitativo del servizio pubblico, l’associazione discutera’ dinanzi la Commissione della gestione di alcuni canali televisivi e radiofonici Rai, in primis Rainews e Isoradio, dei costi che tali strutture comportano, e dell’utilizzazione dei giornalisti Rai in capo alle rispettive redazioni, evidenziando le criticita’ di entrambi i canali”. Verra’ affrontato anche “il caso Star Academy – programma flop di Rai2 chiuso dopo sole 3 puntate, ma senza restituire i soldi del televoto ai telespettatori – e quello dell Usigrai, che da giorni diffonde attraverso i tg comunicati sindacali il cui significato non sempre appare chiaro”. (AGI)
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi