Patuano (Telecom Italia): nel 2012 priorità  alla banda larga nei distretti industriali

Roma, 14 nov. (TMNews) – Il “driver per il 2012 sono i distretti industriali, le infrastrutture. Lavorare per portargli la banda larga è una priorità  per il 2012”. Ad affermarlo l’amministratore delegato di Telecom italia, Marco Patuano, in occasione dei festeggiamenti per i 20 anni del Web, in un evento intitolato Happybirthday web, che si sta svolgendo a Roma. Secondo Patuano, tra banda larga e ultra larga, serve un banda “giusta in funzione dei bisogni e – ha sottolineato – noi abbiamo ancora distretti industriali dove a fatica la connessione è minima”. Il “driver per il 2012 sono i distretti industriali, le infrastrutture, lavorare per portargli la banda larga è una priorità  per il 2012”. “Quello di cui abbiamo bisogno sicuramente – ha proseguito – è la crescita che non può non passare da nuove tecnologie e internet. Noi abbiamo una delle normative migliori in Europa su internet. Serve un’amministrazione pubblica digitale. Facciamolo accadere”. Patuano ha messo in evidenza due aspetti del digital divide. Il primo, ha spiegato, è tecnologico: la “banda larga o la più larga” sono legate agli “investimenti” e “oggi si combatte mettendo molte antenne mobili di nuova generazione”. Poi c’è l’aspetto dell’alfabetizzazione digitale il cui tasso in Italia è “troppo basso e questa è una parte importante del lavoro da fare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci