INTERNET: DI GIOVANNI, UN’OCCASIONE PER IL DIALOGO

(AGI) – Roma, 14 nov. – Internet, ovvero una serie di occasioni che l’Italia ha mancato e alcune che ha invece colto. Il destro per fare il punto e’ la celebrazione del ‘compleanno’ di Internet: vent’anni tondi celebrati anche a Roma, con la partecipazione di Tim Berners Lee, che nel 1991 invento’ il world wide web.
Gianni Di Giovanni, responsabile della comunicazione esterna di Eni, ha ricordato la bella occasione persa ai tempi della Stet “con il piano Socrate di Ernesto Pascale, che avrebbe letteralmente cambiato la storia” di internet e anticipato google di qualche anno. Per Eni, “internet e’ occasione per dialogare. Vogliamo cercare di slegare il principio che smuove le aziende petrolifere. Usando anche internet per far conoscere quello che noi siamo. Enrico Mattei diceva che ‘quando noi dialoghiamo con i popoli che hanno il petrolio, non ci sediamo di fronte ma accanto'”. E internet e’ un potente alleato nel promuovere la conoscenza di bisogni e di occasioni. L’Ad di Telecom, Marco Patuano, spiega che per la sua azienda il driver di crescita del 2012 sara’ la banda larga: “bisogna portare la banda larga in funzione dei bisogni. Abbiamo distretti industriali dove a fatica c’e’ la minima: dovremo portarci non la minima ma la strutturata. Per internet a casa, di una connessione a 100 mega francamente, io che sono pure esigente, non saprei che farmene”. Il digital divide ha due aspetti, “uno e’ teconologico di banda larga o piu’ larga ed e’ figlia di investimenti. Oggi si combatte questo divide con le antenne mobili. L’altro e’ un livello di alfabetizzazione digitale ancora troppo basso”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)