‘GOOGLE X’, IN LABORATORIO SEGRETO NASCE IL FUTURO

DA FRIGORIFERO INTELLIGENTE A ROBOT TUTTOFARE, 100 PROGETTI

(ANSA) – NEW YORK, 14 NOV – Pensate a un luogo dove si può connettere il frigorifero di casa ad internet per verificare cosa manca in cucina, o dove un robot in giacca e cravatta va in ufficio mentre moglie e marito possono rimanere comodamente in pigiama sul divano. I ‘sogni’ di Google stanno prendendo forma in un laboratorio segreto della Silicon Valley, in California, e presto questa immagine potrebbe diventare realtà . A riportarlo é il New York Times, che racconta alcuni dettagli di ‘Google X’, officina top-secret delle idee per il futuro. I ricercatori di Mountain View sono al lavoro su una lista di 100 progetti, molti dei quali ancora in fase concettuale. E’ emerso da una serie di interviste nelle quali una decina di persone hanno parlato di ciò che succede all’interno del laboratorio segreto. Nessuna conferma per ora arriva da Google. Secondo gli intervistati la compagnia intende mantenere il massimo riserbo sul progetto, tanto che molti dipendenti non sanno neppure dell’esistenza di ‘Google X’. Investire in progetti futuristici è una parte importante del nostro Dna, ha detto Jill Hazelbaker, portavoce del gigante del web, glissando ogni commento diretto. Protagonisti della maggior parte delle idee sono i robot: flotte di ‘uomini meccanici’ potrebbero presto uscire dal laboratorio di Google per migliorare la vita quotidiana delle persone a casa e in ufficio. Ma anche per sostituire gli esseri umani nella raccolta di informazioni per l’azienda californiana, o fotografare i luoghi del pianeta per il sistema di Street View, che permette di visitare strade e musei con un click. Secondo quanto afferma il quotidiano newyorkese, una delle menti di ‘Google X’ è Sergey Brin, co-fondatore della compagnia, insieme all’altro veterano Larry Page e al presidente Eric Schmidt. “Speriamo che i nostri progetti possano trasformarsi in business per il futuro”, ha detto Brin qualche tempo fa, pur non menzionando direttamente il laboratorio. E gli analisti, stando attenti a non lasciarsi sfuggire qualche parola di troppo, hanno voluto mettere a tacere gli scettici spiegando: “Ci sono alcune nuove idee in cantiere, ma siamo molto attenti al denaro degli azionisti”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)