SKY: DA DOMANI SU BABEL PRIMA SERIE TV CINESE IN ITALIA

IL DESTINO DEL MAESTRO DI SPADA

(ANSA) – ROMA, 15 NOV – In anteprima internazionale assoluta Babel, il canale 141 di Sky dedicato ai “nuovi italiani”, da domani ogni mercoledì alle 21.00, trasmetterà  Il destino del maestro di spada, la prima serie televisiva cinese trasmessa in Italia. Il destino del maestro di spada (Sword Heroes Fate), presentata al RomaFictionFest 2011, è una produzione televisiva ad alto budget prodotta dalla CCTV nel 2011, ancora inedita al di fuori del paese asiatico e che appartiene al filone wuxiapian, un genere cinematografico e televisivo paragonabile all’occidentale ‘cappa e spada’, con una marcata influenza di elementi che noi definiremmo fantasy. In Italia questo genere cinematografico è diventato famoso con ‘La tigre e il dragone’ di Ang Lee. Con Il destino del maestro di spada, Babel inaugura la sua programmazione dedicata alla comunità  cinese in Italia, che comprenderà  cortometraggi, documentari e produzioni originali per aprire una finestra sulla cultura, le tradizioni televisive e le storie di una comunità  significativa e in crescita. “Con la conclusione dell’anno della cultura cinese in Italia e prossimi al primo anno di vita di Babel, siamo felici di dare il benvenuto alla Cina sul nostro canale”, dichiara Luca Artesi, Managing Director di Babel. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi